CHI PUO' VOTARE ALLE ELEZIONI EUROPEE?




Le modalità concrete dell’esercizio di voto sono state oggetto di una decisione specifica del Consiglio, su proposta della Commissione e previo parere favorevole del Parlamento.

Per votare in Italia

- devi essere un cittadino italiano o risiedere nel nostro Paese. I cittadini non italiani, ma residenti nel nostro Paese concorrono con il loro voto a determinare i rappresentanti dell'Italia al Parlamento europeo

- devi avere compiuto 18 anni

- devi esserti iscritto alle liste elettorali del tuo comune di residenza

- per iscriverti alle liste elettorali del comune di residenza devi aver presentato domanda al sindaco della città di residenza almeno tre mesi prima della tornata elettorale

Per votare all'estero

- i cittadini italiani che risiedono all’estero potranno esprimere il proprio voto recandosi ai Consolati italiani di riferimento

- gli elettori italiani che si trovano in uno degli altri Stati membri dell'Unione per motivi di lavoro o di studio ma che non sono iscritti nell'elenco degli elettori residenti di quel Paese possono ugualmente votare: è sufficiente che facciano pervenire al Consolato italiano di riferimento una domanda apposita indirizzata al sindaco del Comune italiano nelle cui liste elettorali sono iscritti

- nessun individuo può votare in due paesi differenti nel corso della stessa tornata elettorale

La possibilità di essere eletti in uno Stato diverso da quello di cittadinanza favorisce l’idea che il Parlamento europeo sia l’istituzione rappresentativa di tutta la popolazione dell'Unione europea. Tuttavia, ancora prima delle norme sulla cittadinanza europea introdotte con il Trattato di Maastricht, era concessa questa facoltà ai cittadini comunitari residenti in alcuni paesi, ad esempio Italia e Regno Unito.

In qualche parte dell'Europa si vota a 16 anni

Nel settembre 2011, il Parlamento europeo ha emesso una dichiarazione per istituire il diritto di voto al compimento dei sedici anni. L'idea era stata già lanciata dall'iniziativa Vote@16 del Forum Europeo della Gioventù successivamente ad una risoluzione del 2006.

Attualmente la situazione in Europa, non intesa in questo caso come Unione Europea, il voto a 16 anni è possibile:

- in Austria

- nelle dipendenze della Corona britannica (Isola di Man, Jersey e Guernsey)

- in alcune entità territoriali di Norvegia, Germania e Svizzera




Share Box