ELEZIONI DEL PARLAMENTO EUROPEO 2014




Ogni cinque anni dal 1979, i cittadini dell'Unione europea sono chiamati a esprimere la propria scelta su chi possa meglio rappresentarli al Parlamento europeo. Le elezioni europee del 2014 hanno rappresentato l'ottava tornata elettorale per il Parlamento europeo e sono state le prime dopo l'entrata in vigore del Trattato di Lisbona, che ha accresciuto notevolmente i poteri dell'organo, compreso il suo ruolo nell'elezione del Presidente della Commissione.

Il Parlamento europeo è l'istituzione a cui i cittadini dell'UE fanno più riferimento, dal momento che è l'organo chiamato a garantire la rappresentanza dei loro interessi all'interno dell'Unione europea. Nonostante ciò, le elezioni del Parlamento sono spesso state percepite come “elezioni nazionali di second'ordine”, sia per quanto riguarda la procedura elettorale sia per quanto riguarda i temi affrontati durante la campagna elettorale.

Questa tornata elettorale si è tenuta negli allora 28 stati membri dell'Unione europea tra il 22 e il 25 maggio, come deciso all’unanimità dal Consiglio dell'Unione europea. Tutti i Paesi hanno, tuttavia, avviato lo spoglio dei voti alle 23.00 del 25 maggio, in modo tale da rendere lo scrutinio una procedura simultanea in tutta l'Unione.




Share Box