ALTIERO SPINELLI




Uomo politico italiano (1907-1986)

Dirigente dell’organizzazione giovanile comunista, fu arrestato nel 1927 e mandato al confino a Ventotene. Qui, mentre maturava progressivamente un allontanamento dalle posizioni del partito Comunista italiano, fu tra i promotori del Movimento Federalista Europeo con Ernesto Rossi ed Eugenio Colorni. Sintesi del loro pensiero fu il celebre “Manifesto di Ventotene”.

Poco dopo aderì al partito d’azione, nelle file del quale partecipò alla resistenza.

Nel 1948 fu eletto segretario del Movimento federalista europeo e delegato generale del congresso del popolo europeo.

Nominato nel 1970 Commissario CEE, ricevette il premio Schuman per il suo impegno a favore della causa dell’integrazione europea nel 1973. Dopo aver lasciato il proprio incarico presso la Commissione nel 1976, fu dapprima eletto al Parlamento italiano, e successivamente al Parlamento Europeo nel 1979, quando si tennero le prime elezioni europee. Rimase uno degli attori politici principali sulla scena europea attraverso il Club del Coccodrillo, un gruppo misto (formato da membri eletti in vari Stati membri e appartenenti a diversi gruppi politici) del Parlamento per promuovere la riforma delle costituzioni comunitarie. da lui fondato e animato nel 1981.

Altiero Spinelli fu promotore di un progetto di trattato istitutivo di un'Unione europea con marcate caratteristiche federali che venne adottato dal Parlamento europeo nel 1984. Questo progetto influenzò in maniera significativa il primo tentativo di profonda revisione dei trattati istitutivi della CEE e dell' EURATOM, l’Atto Unico Europeo.

Tra i suoi scritti principali si ricordano: “Dagli Stati Sovrani agli stati Uniti d’Europa”; “La mia battaglia per un’Europa diversa”; “L’Europa non cade dal cielo”.




Share Box