QUALI VALORI PROTEGGE E QUALI SONO I SUOI POTERI?




Essendo l’unica istituzione eletta dai cittadini europei, il Parlamento europeo (PE) costituisce l'unica istituzione eletta dai cittadini europei e riveste un ruolo fondamentale nel rappresentare e difendere i loro diritti ed interessi presso le altre istituzioni europee. Nel corso del tempo, sono stati attribuiti al PE nuovi poteri, rendendolo molto più simile agli organi nazionali equivalenti. Tale trasformazione riflette le spinte verso una maggiore democraticità dei rpocessi decisionali in seno all'UE e nello stesso tempo verso una più completa integrazione. 

Come ogni parlamento, il PE esercita tre poteri fondamentali: il potere legislativo, il potere di bilancio e il potere di controllo. Inoltre esso svolge un ruolo politico crescente in seno all'Unione europea, specie nella conclusione degli accordi internazionali.

All’interno della funzione legislativa che si esplica nell’adozione di atti tramite la procedura legislativa ordinaria, il Trattato di Lisbona ha fatto del PE un vero e proprio co-legislatore  assieme al Consiglio

Il Parlamento europeo e il Consiglio sono anche i due rami dell'autorità di bilancio, vale a dire che essi condividono il potere in materia di bilancio così come condividono il potere legislativo. Le decisioni del Parlamento sono preparate dalla sua Commissione per i bilanci, in collaborazione con le altre Commissioni parlamentari.

La maggior parte del lavoro del Parlamento è svolto nelle Commissioni parlamentari, a volte suddivise in sottocommissioni. Ad oggi vi sono 20 Commissioni il cui ambito spazia dagli affari esteri all’agricoltura, dallo sviluppo ai problemi monetari, fino ai diritti delle donne e all’uguaglianza di genere. È prevista anche l’istituzione di Commissioni speciali, per trattare questioni specifiche. Commissioni e sottocommissioni, comprendenti un numero variabile di deputati da 24 a 76, sono composte da un presidente, un ufficio di presidenza e una segreteria, e si occupano di preparare le attività delle sedute parlamentari. 

Il PE esercita anche un controllo sull'intera attività comunitaria. Questo potere, che in origine verteva unicamente sull'azione della Commissione, è stato esteso anche al Consiglio e agli organi preposti alla Politica estera e di sicurezza. Per agevolare tale controllo, il Parlamento europeo può istituire Commissioni temporanee d'inchiesta.

Come tutte le altre istituzioni europee, il PE trova il proprio codice etico nell’elenco di valori presenti nel Trattato sull’Unione Europea (TUE), che devono essere rispettati e fungere da base per tutte le azioni dell’Unione. Tra questi rientrano la dignità umana, la libertà, la democrazia, la giustizia, la solidarietà, lo stato di diritto, l’uguaglianza.

Inoltre, sono elencati anche alcuni principi propri dell’attività di ogni istituzione pubblica, quali la democrazia partecipativa, la trasparenza, la prossimità, cioè la vicinanza al cittadino, e la sussidiarietà, vale a dire la realizzazione delle politiche europee da parte dell’Istituzione più vicina al cittadino.

 

 

 






Share Box